Moltiplicare le performance aziendali

Il valore economico dei contenuti che non vengono visti né condivisi è pari a a zero. Il valore della comunicazione marketing e commerciale di un'azienda non è il contenuto. È la trasmissione dei contenuti.

 

Il bene più prezioso della comunicazione online non è il contenuto. È la trasmissione di contenuti da parte dei micro-influencer aziendali: dipendenti, follower, clienti, esperti del settore.

Sappiamo bene che esistono contenuti degni di apprezzamento e contenuti di poco valore, fonti attendibili e citazioni desuete.

In ognuno di questi casi la trasmissione è sempre un moltiplicatore. Sia che si tratti di informazioni preziose che di inutile spam.

Siamo sempre noi a decidere se pubblicare e condividere contenuti che ci rappresentano e ignorare quelli poco in linea con i nostri interessi e valori.

Il post, l'immagine, la notizia che condiviamo è per noi degna di essere condivisa perchè ha una buona risonanza con la nostra personalità, la nostra cultura, le nostre curiosità.

Dobbiamo sempre assicurarci che i contenuti che stiamo creando e trasmettendo siano effettivamente coerenti con il nostro operato e soprattutto utili per le persone che vogliamo raggiungere e informare.

Questa attenzione è sempre ripagata dalla gioia che si prova nel vedere che i nostri contatti condividono ciò che pubblichiamo, avere costanti riscontri commerciali e ricevere l'apprezzamento di persone stimate e competenti.

Questi sono 3 fondamentali indicatori di performance per raggiungere ottimi risultati basandoci sulle nostre competenze e sulle nostre capacità comunicative. 

Le aziende moltiplicano le loro performance quando investono sulla qualità dei loro contenuti e soprattutto sull'attenzione che prestano ai presupposti che determinano la trasmissione di ciò che viene pubblicato.

Il primo passo per moltiplicare le performance è il coinvolgimento dei dipendenti nella co-creazione di contenuti e nell'attivazione dei loro touch point interattivi. 

Il successo economico di queste inziative è confermato da importanti report di LinkedIn e Altimeter.

 

I vantaggi sono evidenti quando beneficiamo del potere interattivo e commerciale di collaboratori che, mangari anche lontani da ruoli in area sales, aumentano in modo esponenziale la trasmissione dei contenuti aziendali.

Il primo ingrediente fondamentale per ottenere questi risultati è rappresentato dallo spazio che lasciamo alla loro personalità e loro spontaneità. Più spazio offriamo alle loro parole e alle loro idee più attenzione e stima riceviamo dai nostri clienti, prospect e contatti. 

Il perchè è semplice: la trasmissione dei contenuti è una questione di affinità, di risonanza, di vicinanza emotiva e mentale. Questi elementi scattano solo se diamo spazio all'autenticità e al vissuto reale delle persone. 

Il secondo ingrediente sono la formazione e le esercitazioni con progetti pilota da realizzare in base alle priorità aziendali e alle caratteristiche delle persone coinvolte, è fondamentale che si rispettino le attitudini dei collaboratori e che si liberi il patrimonio interattivo e commerciale di ogni azienda. 

Insieme agli strateghi del marketing possiamo confrontarci sulle eccezionali potenzialità del Employee Account-Based Marketing ma in questa sede ci limitiamo a dirvi che l'Account -Based Marketing si basa sull'idea che ogni azienda è fatta da persone con interessi, esperienze e desideri.

Se si riesce a attrarre e a farsi apprezzare da queste persone (compresi coloro che hanno ruoli decisionali) è possibile trasformare una semplice interazione in una nuova opportunità commerciale. 

Tutto parte dai 2 ingredienti appena citati e da un concetto molto semplice: più autentico è il contributo che condividiamo, migliore è il contenuto, più veloce e potente è la trasmissione dei contenuti che pubblichiamo.

 

di Rosanna Del Noce

Advisor & Trainer

Stiamo elaborando la tua richiesta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *