Il purpose è qualcosa di più

Ci sono occasioni in cui siamo chiamati a fare delle scelte per il nostro futuro.

Ci sono circostanze che rivelano quanto sappiamo di ciò che ci motiva veramente. Avvertiamo mai poca chiarezza su quale direzione seguire nella vita? Svolgiamo un lavoro che ci distrugge l’anima, la routine ci ha stroncato la creatività? Ci sono momenti nella vita in cui ci dobbiamo porre queste domande, per trovare il senso del nostro “purpose”, il nostro scopo.

 

Trovare un obiettivo che stimola la nostra motivazione nella vita, che ci spinge a dare un contributo significativo al mondo. Solo questo ci porterà un benessere che dura nel tempo, rendendoci più resilienti nei momenti difficili.

 

Il concetto di “purpose” deriva dalla parola anglo-francese “purpos” che significa intenzione o obiettivo. Sostanzialmente purpose significa azione che è orientato all’obiettivo. Aristotele disse che la felicità è l’obiettivo primario. Quindi il purpose della vita è la felicità. Aristotele definisce la felicità come “eudemonia” che significa buon spirito o vivere bene. Lui asseriva che vivere una buona vita significa vivere rispettando la nostra etica.

Come possiamo sviluppare un senso di purpose?

Il primo passo è quello di renderci utili.

 

È facile trovare qualcuno che ha bisogno di aiuto ma per  essere  utili  al prossimo dobbiamo prima saper aiutare noi stessi. Fare qualcosa di utile per noi, anche una cosa banale, come mettere in ordine la nostra scrivania, o porre maggiore attenzione a quello che mangiamo, ci aiuta a riorientare la nostra attenzione su quello che ci fa sentire bene.

Dopo aver affrontato le nostre necessità, possiamo renderci utili alle persone intorno a noi. Possiamo per esempio proporci per svolgere delle attività oppure attivarci per un cambiamento sociale. Il punto chiave è utilizzare le nostre competenze, i nostri valori e interessi. Comunque, per essere in grado di allineare le nostre abilità con il nostro ruolo, dobbiamo prima conoscere i nostri punti di forza e quindi svilupparli. Nel mercato di oggi, le aziende si ritrovano ad avere una sempre crescente responsabilità per contribuire alla creazione di una società equa e sana e nello stesso tempo mostrare attenzione per il benessere del pianeta.

Per il Chartered Management il purpose è “il motivo significativo di esistere di un’organizzazione, si allinea con la performance finanziaria a lungo termine, fornisce un chiaro contesto per il processo decisionale e e motiva gli stakeholder più importanti.

Quando i valori della nostra azienda sono dichiarati chiaramente, e vissuti attivamente dai leader, i dirigenti e tutti i dipendenti, ci sentiamo fortemente vicini alla nostra organizzazione. Il purpose dell’azienda è la sua ragione di essere, al di là dal creare profitto, instilla nei dipendenti un maggiore senso di appagamento e li ispira ad essere più produttivi e lavorare qualitativamente meglio. Un chiaro purpose va oltre i prodotti e i servizi, descrive l’impatto o il cambiamento che l’organizzazione può apportare sul mercato e al contesto in cui opera. Quando i team e i singoli contributori capiscono come i loro ruoli si inseriscono nel quadro più ampio e nella visione a lungo termine dell’azienda, si sentono più coinvolti.

Un dipendente o un team motivato avrà un impatto positivo sui risultati e aumenterà i livelli di produttività.

 

Quando i dipendenti sanno come si inseriscono nel quadro più ampio e che il loro contributo è importante per l’azienda, apprezzano davvero il loro lavoro. I tassi di fidelizzazione aumentano e i dipendenti hanno il doppio delle probabilità di rimanere in un’azienda quando si sentono legati allo scopo comune. Quando l’azienda ha uno scopo chiaro, i dipendenti sono orgogliosi di ciò che fanno e amano l’azienda per cui lavorano. Questo li rende i più autentici ambasciatori e promotori del brand.

I leader hanno il compito di definire chiaramente lo scopo dell’azienda e incorporarlo in tutti gli aspetti della strategia aziendale e delle attività quotidiane.

Ogni stakeholder deve essere responsabilizzato in modo che possa vivere giorno per giorno il purpose aziendale. Il purpose deve essere comunicato in modo coerente a tutti i livelli. In questo modo l’organizzazione attirerà i migliori dipendenti che saranno entusiasti di sostenere la loro attività, il che in ultima analisi migliora la cultura e il fatturato.

 

Amanda Fracanzani

SENIOR CONSULTANT RECROUND - EXECUTIVE COACH - ADVISOR

 

CONTENUTI PIÙ LETTI

Stiamo elaborando la tua richiesta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *